Ottosublog

Not your everyday neuromarketing blog

Author: Gabriele Sebastiani

“Indurre in tentazione”: come un assaggio può incentivare l’acquisto

Un esperto di neuromarketing illustra come i consumatori più propensi a indulgere nei piaceri siano quelli che, alla fine, acquistano più volentieri. Ma attenzione a non esagerare.

Il “tatto” digitale: come il touch influisce su shopping online e in store

L’87% dei consumatori, prima di acquistare, controlla online se il prodotto faccia al caso suo. Ma come cambia la percezione tra mouse e schermo touch?

Emozionare e convincere sul punto vendita. È questione di sensi

Convincere ad acquistare un prodotto tra mille altri è sempre più complicato: la chiave sta nel coinvolgere le persone a livello emotivo e sensoriale

Leggere aiuta a essere empatici? Le neuroscienze rispondono

Lo aveva capito Aristotele già nell’Antichità, ma ora le neuroscienze sembrano confermarlo: leggere ci permette di vivere e pensare come gli altri e quindi ci rende più empatici

A lezione di nudging: scelte di default ed errore di post-completamento (VI)

Eccoci al sesto appuntamento con gli articoli dedicati alla teoria dei nudge. Come abbiamo già approfondito nelle puntate precedenti, gran…

A lezione di nudging: influenze sociali e ignoranza pluralistica (V)

Imitare è nella natura dell’uomo: è per questo che il comportamento altrui influenza il nostro così facilmente. La società è essa stessa un pungolo

A lezione di nudging: come cambia la percezione del rischio per disponibilità, ottimismo, fiducia (IV)

Il rischio: è questo il tema del nostro quarto appuntamento con la teoria dei nudge e, in particolare, con l’analisi…

A lezione di nudging: framing e anchoring (III)

Eccoci a un nuovo appuntamento dedicato alle scienze comportamentali e, nello specifico, alla teoria dei nudge. Dopo aver introdotto la…

A lezione di nudging: planning fallacy, inerzia e applicazioni behavioral (II)

Secondo articolo dedicato alla teoria di nudge: tra previsioni troppo ottimistiche e il nostro amore per le situazioni di default, vediamo in quali situazioni i pungoli possono tornarci utili per compiere scelte migliori e in modo più semplice