Ottosublog

Not your everyday neuromarketing blog

Inclusive marketing: perché ai brand oggi viene chiesto di celebrare la diversità

In una società sempre più consapevole e attenta ai diritti di tutte le categorie sociali, emerge il bisogno di accogliere, rispettare e veder celebrate tutte le sfumature identitarie di cui è costituita la nostra realtà: con questo obiettivo nasce l’inclusive marketing.

Green nudge: la spinta gentile per agevolare comportamenti più sostenibili

E se le scienze comportamentali fossero lo strumento più adatto per incentivare comportamenti più sostenibili? Ecco l’obiettivo dei Green nudge.

Giocare seriamente per apprendere: come il serious game ci aiuta a crescere professionalmente

Intervista a Roberto Ceschina, Senior trainer e coach PCC, team coach, oltre che trainer coach certificato Lego Serious Play, per parlare dei benefici del serious game per la crescita e l’innovazione di aziende e professionisti

Social gaming: il boom nell’ultimo anno e le opportunità per i brand

Giocare ed interagire con altre persone: grazie a canali social dedicati esplode il fenomeno delle community digitali, terreno fertile per i brand che hanno intenzione di rendere ancora più efficace la propria presenza sul digitale. Ti spieghiamo qui perché.

Il potere dell’influenza sociale nei social ad, in base a tipi di prodotti e servizi: uno studio

Il fatto che un contenuto social sia piaciuto ai nostri amici può alterare il tipo di attenzione e considerazione che gli riserviamo? Scoprilo qui

Influenza sociale: i like degli amici rendono gli ads sui social più efficaci?

Notare che un post social, specie se sponsored, è apprezzato dai nostri amici ci porta a prestargli più attenzione: tutto merito dell’influenza sociale

Empatia, autenticità, soluzioni rilevanti per le persone: perché ai brand è sempre più richiesto di essere “human”

In un periodo a relazionalità limitata, le persone pongono più attenzione ai propri rapporti con i brand: per questo stabilire e mantenere connessioni rilevanti, autentiche, “human” con i consumatori, fornendo soluzioni utili per le loro vite, permette ai brand di risultare rilevanti e appealing.

Le chat come strumento per stringere e tessere relazioni (anche con i brand)

Non solo per studio o lavoro: le app di messaggistica hanno aiutato a colmare le distanze “fisiche” create dalla pandemia. Il chat marketing diventa un’opportunità incredibile, anche per i brand, per creare un rapporto rilevante con i propri clienti, abbattendo le barriere tra azienda e consumatore.

La chiave per tener fede ai propositi per il nuovo anno? Cambiare routine!

Cambiare abitudini, per quanto dannose, è per noi molto complicato, ma non impossibile. Basta conoscere come esse si formano e intervenire al momento giusto, spezzando un pattern comportamentale che non ci porta benefici